Auguri e la lettera per ausiliari della sosta

0
8

Auguro a ciascuno di voi ed alle vostre famiglie un sereno e fruttuoso 2014.
In questo momento il mio pensiero è rivolto in modo particolare a tutti coloro che soffrono per i più svariati motivi, ed a coloro che patiscono la mancanza di lavoro.
Con questi sentimenti il 1° gennaio ho voluto spedire una lettera al Presidente della Regione per sollecitarlo ad occuparsi fattivamente della vertenza degli Ausiliari della Sosta Aeroportuali, ai quali rinnovo tutto il mio sostegno.

Nella lettera ho ripercorso la vicenda: ho ricordato la decisione della Sogaer di non rinnovare la convenzione n. 157/200 di affidamento per la gestione di 98 stalli di parcheggio presso l’aeroporto, poi affidati dalla nostra amministrazione alla Maggioli Spa. Questo aveva permesso di assumere nove persone, tre a contratto parziale e sei con l’indeterminato.

Il CdA della Sogaer successivamente ha espresso contrarietà a questa scelta affermando che l’Enac avrebbe espresso contrarietà alla sub concessione di attività di parcheggio di autovetture nelle aree aeroportuali.

Ho mandato due missive per chiedere chiarimenti, ho chiesto se si fosse tenuta in considerazione la necessità di assicurare un servizio di controllo della sosta proprio per evitare che si tornasse a una situazione di caos già vista, e soprattutto ho ricordato alla Sogaer che l’utilizzo degli 8 ausiliari della sosta e di un impiegato avesse diminuito ed eliminato tanti disagi oltre a garantirne un posto di lavoro.
La Sogaer il 6 settembre mi ha risposto ribadendo, senza ulteriori spiegazioni, la decisione di non rinnovare la convenzione.

La nostra amministrazione è sensibile alle questioni occupazionali pertanto il 27 settembre ho voluto sottoporre la vicenda all’Assessore al Lavoro. Ho ricevuto i lavoratori e i loro rappresentanti sindacali. Ho dato, insomma, la mia piena disponibilità, per quanto sappia bene che tra il nostro Comune e la Sogaer ci siano attualmente posizioni contrapposte sul Piano di Sviluppo aeroportuale, pendenti presso i Tribunali amministrativi e oggetto di un procedimento penale pendente nei miei confronti.

Il 26 settembre scorso il prefetto dottor Giuffrida, su nostra indicazione, ha convocato le parti, compresa Enac e Polizia di Stato, ma l’Enac si è ugualmente dimostrata irremovibile.
Ho convocato un Consiglio Comunale straordinario il 18 ottobre presso la rotonda aeroportuale a cui hanno partecipato le maestranze, la ditta affidataria del servizio, i Sindaci dei Consigli Comunali limitrofi, le rappresentanze sindacali di categoria e diversi esponenti di forze politiche locali e nazionali.

Inutile è stato anche l’incontro presso l’Assessorato al Lavoro: la Sogaer si è presentata con un proprio dipendente che si è dichiarato inabilitato a prendere decisioni. Al successivo incontro, sempre presso l’Assessorato, la Sogaer nemmeno si è presentata.

La vertenza è in stallo. Eppure i casi della Sogaerdyn e della Sala Amica, che il Presidente della Regione sta seguendo personalmente, si stanno indirizzando verso una soluzione positiva.
Ho chiesto quindi un nuovo intervento per la questione degli Ausiliari della Sosta Aeroportuali, una vicenda incredibile visto che la Sogaer usufruisce di rilevanti contributi pubblici come gestore di un bene pubblico quale l’Aeroporto, una vicenda che pesa su lavoratori e famiglie rimaste nel giro di pochi giorni senza mezzi di sostentamento.

foto tratta da www.castedduonline.it